Descrizione immagine
Descrizione immagine

Guida sotto l'effetto di Stupefacenti o di Droghe

    Servizi legali - chiama 339.2268781



La Video lezione che segue, seppure in tema di Guida in stato di ebbrezza, contiene dei suggerimenti e dei consigli che sono completamente applicapibili alla Guida sotto l'effetto di droghe o Stupefacenti poichè la Procedura è la medesima.




 

Guida sotto l'effetto di stupefacenti

Servizi legali - chiama 339.2268781


L'Avv. Daniele Mistretta si occupa di procedimenti per guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di sostanza stupefacenti.

 

Il costante approfondimento teorico e pratico ha portato a far diventare l'attività legale in tema di guida in stato di ebbrezza e  sotto l'effetto di stupefacenti il principale settore di attività dell'Avvocato. 

 

Per consentire di avere delle prime informazioni utili ai propri clienti l'Avvocato ha registrato delle video lezioni dal taglio molto pratico e semplice che danno i primi suggerimenti in materia. 

 

Seppure lo Studio abbia la propria sede principale a Roma, l'Avvocato presta i propri servizi in tema di guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti anche nelle Province di Isernia e Campobasso.


In particolare si offrono ai propri clienti i seguenti servizi legali:


1) Consulenza orientativa sulla strategia difensiva sul caso specifico che può essere svolta sia presso il proprio Studio o anche attraverso i moderni strumenti tecnologici di video-conferenza Skype o tramite colloquio telefonico preventivamente concordato ed a seguito dell'invio dell'eventuale documentazione disponibile. 


2) Predisposizione di ricorsi al Giudice di pace avverso la sospensione della patente;


3) Assistenza legale penale; 


4) Valutazione della possibilità di accedere ai lavori di pubblica utilità


L'Avvocato Mistretta è in contatto con numerose associazioni presso cui i propri assistiti vengono indirizzati per lo svolgimento dei lavori di pubblica utilità che ove espletabili consentono di ottenere 3 benefici:

A) Il dimezzamento del periodo di sospensione della patente disposto dal giudice;

B) Si evita la confisca dell'autovettura;

C) Si ottiene l'estinzione del reato;

Già in questa sede è possibile dare due consigli pratici:

Il primo consiglio

In ogni procedimento per guida sotto l'effetto di stupefacenti o di droghe si deve verificare se la persona sia stata avvisata della facoltà di essere assistita dal proprio difensore al momento dell'accertamento con esame del sangue.

Sussiste difatti l'obbligo di avvisare la persona che si sottopone ad alcoltest o ad esame del sangue della facoltà di essere assistito dal prorpio difensore di fiducia. Se ciò non dovesse avvenire l'accertamento con etilometro è nullo e non può essere utilizzato per provare la colpevolezza in un processo penale.

 A stabilirlo è la Cassazione Penale a Sezioni unite con sentenza n. 5396 del 2015.

Il secondo consiglio

L'intervento immediato di un legale esperto della materia consente in molti casi di ridurre il periodo di sospensione della patente e di valutare tutte le possibilità della difesa che possono essere pregiudicate da un intervento tardivo.

Per prenotare un Consulto con l'Avv. Daniele Mistretta telefonare al 339.2268781 

La Video lezione che segue, seppure in tema di Guida in stato di ebbrezza, contiene dei suggerimenti e dei consigli che sono completamente applicapibili alla Guida sotto l'effetto di droghe o Stupefacenti poichè la Procedura è la medesima.



COSA  SI RISCHIA IN CASO DI GUIDA SOTTO L'EFFETTO DI STUPEFACENTI?

In caso di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti si rischia quanto segue:
  • Ammenda da € 1.500,00 ad € 6.000,00, arresto da sei mesi ad un anno; 
  • sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da 1 a 2 anni; revoca della patente in caso di recidiva nel triennio;
  • Confisca amministrativa del veicolo, salvo che il veicolo stesso appartenga a persona estranea al reato. In quest’ultimo caso la durata della sospensione della patente è raddoppiata.
  • decurtazione di 10 punti dalla patente.

E’ bene sapere che due sono gli elementi che devono essere presenti per questa contestazione:


1) da un lato, lo stato di alterazione psico-fisico, capace di compromettere le normali condizioni psico-fisiche indispensabili nello svolgimento della guida e concretizzante di per sè una condotta di pericolo per la sicurezza della circolazione stradale;


2) dall’altro, la pregressa assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope, idonee a causare lo stato di alterazione, per l’accertamento del quale non è sufficiente la mera osservazione o la descrizione di una determinata sintomatologia, ma è necessario il riscontro di idonee analisi di laboratorio.


Pertanto, la prova del pregresso uso di stupefacenti, senza la prova dello stato di alterazione psicofisica, non è sufficiente per ritenere il reato in questione.


Organigramma del sito

Corruptissima republica plurimae leges. (Tacito)

Descrizione immagine

2017 © Copyright Studio Legale de Rosa Mistretta. Tutti i diritti riservati. 

P.Iva 10122161002  Mobile 339.2268781 Fax 06.233227427 E-mail: info@studiolegalederosamistretta.it